Progettazione di Edifici ad Alta Efficienza Energetica

Energy Rating Image Resize 12

Sebbene l’ “ottimizzazione energetica” sia una pratica auspicata ed attuabile su quasi ogni sorta d’intervento, l’ “efficienza energetica” trova la sua miglior espressione nella realizzazione di alcune scelte tecniche fin nelle prime battute progettuali. Non impone al progettista la forzatura del linguaggio architettonico in funzione di inderogabili accorgimenti tecnici, al contrario un ragionamento globale sul progetto può suggerire scelte formali efficaci che soddisfano perfettamente i criteri della progettazione a basso consumo.

La scelta dei materiali tramite cui ottenere una buona protezione dagli agenti climatici esterni, l’organizzazione delle superfici trasparenti più consona allo sfruttamento invernale di “apporti termici gratuiti”, lo studio degli ombreggiamenti atti ad evitare il surriscaldamento estivo, l’eventuale adozione di un sistema meccanico di ventilazione con recupero del calore estraibile dall’aria esausta.

Non meno importante di una scrupolosa progettazione esecutiva è la supervisione attenta di tutte le fasi di cantiere, al fine di garantire la reale attinenza tra progetto e costruito. Le verifiche strumentali (termografie, termoflussimetrie, blower door test, ecc) possono risultare preziose durante e al termine della realizzazione per accertare il raggiungimento degli obiettivi progettuali, per ratificare la corretta esecuzione, per individuare eventuali errori esecutivi o imprevisti tecnici e porvi rimedio.